- Web Polisportiva Bedizzolese

Vai ai contenuti

Menu principale:

Chi siamo - finalità della nostra associazione

La Polisportiva Bedizzolese, associazione apolitica e senza scopo di lucro, ha per finalità lo sviluppo e la diffusione del ciclismo attraverso:
   * l'organizzazione e la promozione di manifestazioni sportive ciclistiche dilettantistiche, agonistiche e promozionali, giovanili, amatoriali, secondo le norme deliberate dagli Organi Federali competenti;
   * la promozione e la formazione di squadre di corridori ciclisti per la partecipazione alle gare e manifestazioni sportive nazionali ed internazionali, in base ai regolamenti specifici;
   * la formazione e l'aggiornamento tecnico-sportivo dei propri atleti e tecnici.
L'associazione promuove inoltre manifestazioni ricreative, culturali-folcloristiche, in proprio o in collaborazione con altre associazioni o enti: tra le iniziative più importanti, che si rinnovano di anno in anno, si ricorda la rassegna annuale del carnevale bresciano, le ciclopasseggiate, ecc....
L'associazione è improntata al metodo democratico, dove tutti gli associati hanno gli stessi diritti e gli stessi doveri e  partecipano all'attività in modo volontario e gratuito.
L'associazione opera in conformità delle norme e direttive del CONI, della Federazione ciclistica Italiana e dell'Unione Ciclistica Internazionale.
L'associazione rimane e si propone di continuare a essere un ambito democratico, di partecipazione, di solidarietà, di condivisione, di amicizia e di grande convivialità.
Chi ne può farne parte?
Tutte le persone fisiche che partecipano alle attività sportive e ricreative svolte dall'associazione e che ne facciano richiesta e che accettano i principi fondanti riassunti nello statuto dell'associazione (consultabile in sede) e dopo aver versato la quota associativa. Per diventare socio è necessario presentare la domanda da redigere su apposito modello predisposto. La domanda deve essere validata dal consiglio direttivo dell'associazione. Le domande dei minorenni devono essere controfirmate dalla persona che esercita la patria potesta.
La quota associativa è stabilita dal consiglio direttivo e ratificata dall'assemblea dei soci.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu